New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

26 maggio 2017

Corona di pane integrale


C'è un forte feeling con i lievitati, lo ammetto, ogni preparazione di pane è insuperabile, tanta passione, molta cura e grande soddisfazione. Mettere le mani in pasta è un immenso piacere, sprigiona energia, contribuisce al relax del corpo e della mente, in altri termini, un lavoro appagante e ben ripagato. Questa volta, per realizzare la Corona di un pane integrale, ho scelto una novità Ruggeri, un mix speciale di ingredienti biologici: la farina di grano tenero integrale e i semi di sesamo, ideali per ottenere un impasto eccellente, dando vita ad un pane ricco, dall'interno morbido ben alveolato e dalla crosticina deliziosamente croccante. La regola principale riguarda la scelta della composizione e la forma di un pane, senza dubbio, riescono a dare sempre dei risultati unici e sorprendenti!


 La scelta ideale...
Per la preparazione della Corona di pane integrale ho utilizzato un preparato completo per pane integrale Ruggeri, composto da una sapienta miscela di ingredienti biologici: farina di grano tenero integrale e semi di sesamo, dando vita ad un pane ancora più gustoso. Basso contenuto di grassi, basso contenuto di zuccheri, alto contenuto di fibre, fonte di proteine, tasso ridotto di carboidrati e tasso ridotto di sodio. Semplicissimo da preparare, basta aggiungere solo l'acqua, il resto la sapienza delle mani. Perfetto per la realizzazione del pane, pasta fresca e focacce, prodotti leggeri e saporiti.


Corona di pane integrale

Ingredienti

1 Preparato completo per pane integrale Ruggeri
330 ml di acqua 
un filo di olio extravergine di oliva
farina Arifa Bio Ruggeri, per spolverizzare


Procedimento


In un'impastatrice, versare il contenuto di una bustina e l'acqua tiepida, impastare fino ad avere un composto ben amalgamato e omogeneo. L'impasto può essere preparato anche a mano o con la macchina del pane, sulla confezione sono riportate tutte le indicazioni.
Lasciare riposare sul piano di lavoro coperto 20 minuti e praticare le pieghe di rinforzo. Mettere in una ciotola unta di olio, coperta con pellicola trasparente e fare lievitare fino al raddoppio del volume, 1 ora circa. Sgonfiare l'impasto, mettere da parte 200 g e dividere il restante in 8 pezzi da 75 g ciascuno. Stendere con il mattarello il pezzo più grande, formando un disco di 24 cm circa di diametro e porre su una placca da forno rivestita con carta forno e spolverizzata di farina bianca. Incidere con una rotella tagliapasta il disco, ricavando 8 triangoli, lasciando 1 cm di attaccatura alla base. Sistemare le pezzature arrotolate su se stesse e pirlate alla base di ogni triangolo. Spennellare con acqua le parti di giuntura degli spicchi e la parte superiore delle palline, sollevare la punta di ogni triangolo e adagiare sopra la pallina, far aderire bene.

 
Lasciare lievitare ancora 30 minuti circa, fino al raddoppio e praticare le incisioni su ogni triangolo rivoltato, per delineare la forma delle foglie. Cuocere in forno a 180°C per 20 minuti, poi alzare la temperatura a 200°-220°C 10-15 minuti, fino a doratura completa. Lasciare raffreddare su gratella.





Pubblicato da Seddy

Corona di pane integrale

21 maggio 2017

Gelato allo yogut gusto limone



Irresistibile dolcezza da gustare nelle calde giornate della nuova stagione. Il gelato allo yogurt gusto limone rappresenta una proposta leggera e nutriente, per dissetarsi nei momenti di relax. Ricette facili e genuine, ispirandosi alle belle forme Silikomart, funzionali e versatili, per preparare freschezze o salati per tutte le occasioni. Tante idee golose e nuovi sapori da scoprire per i gelati su stecco fatti in casa, dalla facile e veloce esecuzione, saranno la soluzione ideale da adattare ad altri gusti di frutta fresca. E' facile creare l'attimo di gusto perfetto con una presentazione chic, basta servire i gelati a forma di cuore sul vassoio nero Linea Easy Cream Mini Silikomart, saranno sfiziosissimi e ancora più accattivanti!


 La scelta ideale...
Made in Italy
Per la realizzazione dei Gelati allo yogurt gusto limone ho utilizzato lo stampo in silicone MINI EART-IC della Linea Easy Cream Mini Heart Silikomart. L'ideale per creare mini golosità fresche o salate, a forma di cuore, perfette per ogni occasione. Per una presentazione impeccabile, servire i mini gelati su stecco sul vassoio SMALL I-GLOO Nero con coperchio trasparente della Linea Easy Cream Mini  Silikomart.


Gelato allo yogut gusto limone

Ingredienti per 6
mini cuore gelato su stecco

1 vasetto di yogurt bianco magro naturale
30 g di zucchero
40 ml di acqua
scorza e succo di 1/2 limone
60 ml di latte (o panna)

Accessori utili: stampo Easy Cream Mini Heart Silikomart
Vassoio con coperchio della linea Finger Food Party Silikomart



Procedimento

Preparare lo sciroppo, in un mixer tritare lo zucchero con la scorza di limone, mettere in un pentolino con l'acqua e far sciogliere. Lasciare raffreddare lo sciroppo.
Preparare i gelati, in una ciotola versare lo yogurt, il latte e il succo di limone, mescolare bene. Aggiungere lo sciroppo freddo e trasferire il composto nelle cavità dello stampo, dopo aver sistemato gli stecchi in legno. Coprire con pellicola trasparente e porre nel congelatore per una notte intera.
Smodellare i gelati dallo stampo prima di servire.



A presto,
con tante Novità Silikomart,
da non perdere!

 

Pubblicato da Seddy

Gelato allo yogut gusto limone

16 maggio 2017

Svizzere di merluzzo


Una ricetta vegetariana sfiziosa e saporita: le svizzere di merluzzo, perfette per farcire il classico panino o servire con un contorno a piacere e salse varie. Squisiti medaglioni di pesce aromatizzati, veloci e facili da preparare, costituiscono un secondo piatto leggero e molto gustoso, da cuocere al forno o in padella, risulteranno croccanti e delicati. Ideali da servire in ogni stagione, in tutte le occasioni una portata di sicuro successo. 


Svizzere di merluzzo

Ingredienti

200 g di filetti di merluzzo
freschi o congelati
100 g di pane raffermo
1 uovo
2 cucchiai di formaggio grattugiato
prezzemolo fresco
sale e pepe 

olio extravergine di oliva, per la cottura


Procedimento

Tritare il pane raffermo e il prezzemolo. Unire il merluzzo frullato, il formaggio, l'uovo, aggiustare di sale e pepe. Se l'impasto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungere un goccino di latte. 
Dividere l'impasto in polpette e formare le svizzere con un coppapasta della grandezza desiderata. 
Sistemare le svizzere su un foglo di carta da forno cosparso di olio e cuocere a 190°C per circa 20 minuti o fino a doratura. Se si preferisce, si possono cuocere anche in una padella antiaderente sul fornello a fiamma alta, versando un filo di olio e cuocendole da entrambi i lati sino a completa doratura.
Servire a piacere con un contorno a scelta o all'interno di un panino.


Prova una variante!
. A piacere, si possono omettere l'uovo e il formaggio, aumentando la quantità di pesce. 
. Il merluzzo può essere sostituito con il nasello.



Pubblicato da Seddy

Svizzere di merluzzo

11 maggio 2017

Crostata con amaretti e lamponi



Eccomi di ritorno, dopo un periodo di pausa... Che bello riprendere a pubblicare sperimentazioni di ricette, spero con lo stesso impegno e costanza, soprattutto con la grande passione di sempre! Ormai, le crostate rappresentano un vero comfort food, non a caso, da un pò di tempo a questa parte, c'è un susseguirsi di una serie di ricette nel blog. Credo che ciò sia dovuto ad una questione di comodità, non solo per una certa dimestichezza acquisita nella preparazione della pasta frolla, ma anche per l'abitudine di prepararne il quantitativo ideale e la praticità di usufruire del congelamento. In genere, a me basta una sola dose per la realizzazione di due crostate di piccole dimensioni, utilizzandone metà subito e l'altra in un momento successivo, seguendo il passaggio del congelamento nel freezer e scongelamento in frigo prima dell'uso. Per non parlare poi del vantaggio di poter deliziare il palato con le diverse farciture e creare belle decorazioni. C'è solo l'imbarazzo della scelta! In questo caso, la crostata con amaretti e lamponi è davvero gustosissima, dal morbido e croccante guscio di frolla e la squisitezza del ripieno a base di dolci amaretti e confettura biologica, un abbinamento perfetto con l'asprezza dei lamponi. Un dolce ottimo per una sana e nutriente colazione o merenda, reso ancora più accattivante dall'intreccio, in ogni occasione una bontà irresistibile!      


Crostata con amaretti e lamponi

Ingredienti

Pasta frolla
175 g di farina 00
75 g di zucchero
30 g di uovo intero (circa metà)
1 tuorlo
85 g di burro
1/2 limone biologico,
solo la scorza (senza la parte bianca)
1/2 stecca di vaniglia, solo i semini estratti
un pizzico di sale
Ripieno
amaretti secchi q.b.
Biodelizia Lamponi Vis

zucchero a velo, per spolverizzare 

Attrezzature utili: stampo con fondo apribile 20 cm diametro dai bordi alti


Procedimento

Preparazione della pasta frolla
In una ciotola versare la farina e lo zucchero a velo, poi unire il burro, l'uovo e il tuorlo, l'aroma di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e lavorare l'impasto rapidamente.
Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore (oppure 4-6 ore).
Completare la preparazione della crostata
Preriscaldare il forno a 180°C.
Sistemare la frolla sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciarne 1/3 per le strisce. Sistemare la parte più grande di impasto tra 2 fogli di carta forno e, con un matterello, stenderla ad uno spessore di 6-7 mm. Togliere la carta forno di superficie e, mantenendo la carta forno alla base, adagiare la pasta all'interno di uno stampo con fondo apribile alto (20 cm diametro) rialzando i bordi; bucare la base con i rebbi di una forchetta. Con la parte di impasto più piccola ricavare delle strisce di pasta larghe 1 cm e tenere da parte. Sbriciolare gli amaretti sul fondo e farcire l'interno con la confettura, livellando bene la superficie con un cucchiaio. Distribuire le strisce di pasta sulla superficie incrociandole a formare il classico reticolato. Utilizzare l'altra metà dell'uovo per spennellare le strisce e i bordi.
Cuocere in forno caldo per 30-35 minuti (180°C). se lo stampo e grande, per 30-35 minuti se gli stampi sono piccoli (vedere consigli). Togliere con attenzione dal forno e lasciare raffredare completamente prima di sformare. Spolverizzare con zucchero a velo prima di servire a fette.




Pubblicato da Seddy

Crostata con amaretti e lamponi

19 aprile 2017

Crostata di riso e cioccolato


Quando il profumo della primavera riempie l'aria è sempre festa! Una stagione ricca di dolcezze e di allegria, rende più semplice la vita di tutti i giorni. Dopo le ricette tradizionali di Pasqua si continua a sperimentare bontà gustose e raffinate. Splendide torte dal guscio morbido e dal ripieno avvolgente, sapranno conquistare il palato in qualsiasi momento della giornata e in tutte le occasioni. Perfetta nella sua forma e composizione, la Crostata di riso e cioccolato è un dolce speciale e croccante, arricchito da una farcia golosissima, ottima proposta sana e nutriente, da realizzare anche in piccole monoporzioni, sarà ancora più irresistibile!


Crostata di riso e cioccolato

Ingredienti

Pasta frolla
350 g di farina 00
150 g di zucchero
1 uovo intero
2 tuorli
170 g di burro
1 limone biologico,
solo la scorza (senza la parte bianca)
1 stecca di vaniglia, solo i semini estratti
un pizzico di sale
Ripieno
200 g di cioccolato fondente a pezzi
600 ml di latte
80 di riso originario per minestre
2 uova
1 tuorlo
50 g di farina 00

Utensili utili: 1 stampo con fondo apribile 26 cm diametro o 2 stampi 18 cm


Procedimento

Pasta frolla
In una ciotola versare la farina e lo zucchero a velo, poi unire il burro, l'uovo e i tuorli, l'aroma di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e lavorare l'impasto rapidamente.
Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore (oppure 4-6 ore).
Ripieno
Tritare il cioccolato, trasferire in una ciotola capiente e mettere d parte.
In un pentolino, mettere il latte e lo zucchero, cuocere fino al bollore. Aggiungere il riso e cuocere per 15-20 minuti circa. Trasferire il composto nella ciotola con il cioccolato tritato, amalgamare con una spatola da pasticceria sino a che il cioccolato si sarà sciolto completamente e far raffreddare.
In una ciotola a parte, sbattere le uova e il tuorlo, unire la farina 00 e mescolare bene. Trasferire nella ciotola con il composto di riso e cioccolato e amalgamare con la spatola da pasticceria.
Terminare la preparazione
Preriscaldare il forno a 180°C.
Sistemare la frolla sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciarne 1/3 per le strisce. Sistemare la parte più grande di impasto tra 2 fogli di carta forno e, con un matterello, stenderla ad uno spessore di 6-7 mm. Togliere la carta forno di superficie e, mantenendo la carta forno alla base, adagiare la pasta all'interno di uno stampo con fondo apribile alto (26 cm diametro) oppure 2 stampi con fondo apribile (18 cm), rialzando i bordi. Con la parte di impasto più piccola ricavare delle strisce di pasta larghe 1 cm e tenere da parte.
Versare la crema di riso e cioccolato all'interno della teglia e livellarla con la spatola da pasticceria. Distribuire le strisce di pasta sulla superficie incrociandole a formare la classica rete a rombi. 
Cuocere in forno caldo per 50-55 minuti (180°C) se lo stampo e grande, per 30-35 minuti se gli stampi sono piccoli (vedere consigli). Lasciare nel forno spento leggermente aperto per 30 minuti.
Togliere con attenzione dal forno e lasciare raffredare completamente.
Servire a fette.


Modalità Bimby

Pasta frolla
1. Mettere nel boccale la farina 00, il burro, lo zucchero, le uova, impastare: 20 sec./vel. 5. Trasferire l'impasto sul piano di lavoro e compattarlo in un panetto. Avvolgere la pasta frolla nella pellicola trasparente e riporre in frigorifero per 2 ore. Nel frattempo preparare il ripieno.
Ripieno
2. Mettere nel boccale il cioccolato fondente e tritare: 6 sec./ vel. 8. Trasferire in una ciotola capiente e mettere d parte.
3. Mettere nel boccale il latte e lo zucchero, cuocere : 8 min./100°C/vel. 1.
4. Aggiungere il riso e cuocere: 15 min./100°C/antiorario/velocità soft. Trasferire il composto nella ciotola con il cioccolato tritato, amalgamare con una spatola da pasticceria sino a che il cioccolato si sarà sciolto completamente e far raffreddare.
5. Mettere nel boccale le uova, il tuorlo e la farina 00, mescolare: 0 sec./vel.4. Trasferire nella ciotola con il composto di riso e cioccolato e amalgamare con la spatola da pasticceria.
Terminare la preparazione
6. Preriscaldare il forno a 180°C.
7. Sistemare la frolla sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciarne 1/3 per le strisce. Sistemare la parte più grande di impasto tra 2 fogli di carta forno e, con un matterello, stenderla ad uno spessore di 6-7 mm. Togliere la carta forno di superficie e, mantenendo la carta forno alla base, adagiare la pasta all'interno di uno stampo con fondo apribile alto (26 cm diametro) oppure 2 stampi con fondo apribile (18 cm), rialzando i bordi. Con la parte di impasto più piccola ricavare delle strisce di pasta larghe 1 cm e tenere da parte.
8. Versare la crema di riso e cioccolato all'interno della teglia e livellarla con la spatola da pasticceria. Distribuire le strisce di pasta sulla superficie incrociandole a formare la classica rete a rombi. 
9. Cuocere in forno caldo per 50-55 minuti (180°C) se lo stampo e grande, per 30-35 minuti se gli stampi sono piccoli (vedere consigli). Lasciare nel forno spento leggermente aperto per 30 minuti. Togliere con attenzione dal forno e lasciare raffredare completamente.
10. Servire a fette.


 Consigli & Segreti
. Controllare la cottura della torta: nel caso in cui la superficie dovesse diventare troppo scura, coprire con un foglio di alluminio.




Pubblicato da Seddy

Crostata di riso e cioccolato

16 aprile 2017

Pastiera napoletana


La Pasqua rappresenta la primavera, la rinascita, molteplici tradizioni e un'infinità di profumi e sapori. Non è Pasqua senza la Pastiera napoletana, un vero capolavoro! Il classico dolce pasquale di origine partenopea, ricco di ingredienti e saporito, composto da una deliziosa frolla friabile ripiena di crema di ricotta, grano aromatizzato e canditi. Perfetta e più buona che mai! Tra tutte le preparazioni e diverse varianti, la scelta di una ricetta speciale, quella che rispecchia l'originale, tipica dell'antica tradizione artigianale, per gustare una bontà di alta pasticceria senza eguali!


Pastiera napoletana 
(Ricetta tratta dalla rivista VOI...NOI...BIMBY di Marzo 2017)

Ingredienti

Pasta frolla
350 g di farina 00
150 g di zucchero
1 uovo intero
2 tuorli
170 g di strutto (io ho utilizzato il burro)
1 limone biologico,
solo la scorza (senza la parte bianca)
1 stecca di vaniglia, solo i semini estratti
(io ho utilizzato aroma di vaniglia bourbon  S.Martino)
un pizzico di sale
Ricotta dolce
350 g di ricotta di pecora fresca,
sgocciolata dal siero
300 g di zucchero
Grano aromatizzato
300 g di grano cotto per pastiera
25 g di burro
200 ml di latte intero fresco
1 cucchiaio di acqua millefiori
(io ho utilizzato 1 fiala da 2 ml di fiori d'arancio S.Martino)
1 arancia biologica,
solo la scorza (senza la parte bianca)
1 limone biologico,
solo la scorza (senza la parte bianca)
Ripieno
3 uova
2 tuorli
80 g di frutta mista candita, (io ho utilizzato cedro e arancia)
a pezzetti (vedere consiglio 1)
Termine della preparazione
10 g di burro
1-2 cucchiai di farina tipo 00
zucchero a velo S.Martino, a piacere

Utensili utili: per 1 pastiera grande teglia alluminio diametro 26 cm, per 2 pastiere piccole 2 teglie alluminio diametro 20 cm dai bordi scanalati 


Procedimento

Preparazione Classica
Pasta frolla
In una ciotola versare la farina e lo zucchero a velo, poi unire il burro, l'uovo e i tuorli, l'aroma di vaniglia, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e lavorare l'impasto rapidamente.
Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 2) e procedere con la ricetta. 
Ricotta dolce
In una ciotola mettere la ricotta di pecora sgocciolata e lo zucchero, mescolare bene. Coprire con pellicola trasparente a contatto, riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 3) e procedere con la ricetta.
Grano aromatizzato
In un pentolino mettere il grano cotto, il burro, il latte, le scorze di arancia e di limone, cuocere 20-25 minuti mescolando, fino a ottenere una cremina. Trasferire il composto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente (vedere consiglio 4) e attendere il riposo delle preparazioni.
Ripieno
In una ciotola mettere nel boccale la ricotta dolce, le uova, i tuorli uno alla volta e la frutta candita, amalgamare bene. Unire il grano aromatizzato e l'acqua millefiori, incorporare al composto.
Termine della preparazione
Preriscaldare il forno a 150°C in modalità statico. Imburrare e infarinare uno stampo tondo per pastiera in alluminio (diametro 26 cm) oppure 2 stampi piccoli (diametro 20 cm).
Sistemare la pasta frolla 2/3 della frolla tra 2 fogli di carta forno (1/3 lasciarla da parte per le srisce) e con un matterello stenderla ad uno spessore di 4-5 mm. Eliminare il foglio di carta da forno superiore, adagiare la teglia sulla pasta stesa e capovolgere il tutto con l'aiuto delle mani, oppure avvolgerla nel matterello e sistemarla sulla teglia.
Far aderire l'impasto alla teglia ed eliminare il foglio di carta forno. Con un coltellino a lama liscia ritagliare i bordi a filo con lo stampo e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Versare il ripieno sulla frolla. Con la pasta frolla rimasta e stenderla ricavando delle strisce larghe circa 1,5 cm e formare il classico reticolato decorativo sulla superficie della pastiera.
Cuocere in forno caldo per 1 ora e 45 minuti circa a 150°C in modalità statico (vedere consiglio 5).
Spegnere il forno e lasciare riposare la pastiera al suo interno per 30 minuti con lo sportello leggermente aperto. Togliere dal forno e lasciarla raffreddare completamente.
Spolverizzare a piacere con lo zucchero a velo e servire a fette ( vedere consiglio 6).

Preparazione con modalità Bimby
Pasta frolla
1. Mettere nel boccale lo zucchero, la scorza di limone, i semini di vaniglia, polverizzare: 10 sec./vel.10. Riunire sul fondo con la spatola.
2. Polverizzare ancora: 10 sec./vel.10. Riunire sul fondo con la spatola.
3. Aggiungere l'uovo, i tuorli, lo strutto (o il burro), la farina 00 e il sale, impastare: 30 sec./vel.5. Trasferire l'impasto sul piano di lavoro, compattarlo con le mani in un panetto liscio e avvolgerlo nella pellicola trasparente. Riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 2) e procedere con la ricetta. 
Ricotta dolce
4. Nel boccale pulito e asciutto mettere la ricotta di pecora e lo zucchero, mescolare: 30 sec./vel.4. Trasferire in una ciotola, coprire con pellicola trasparente a contatto, riporre in frigorifero per 12 ore (vedere consiglio 3) e procedere con la ricetta.
Grano aromatizzato
5. Nel boccale pulito mettere il grano cotto, il burro, il latte, le scorze di arancia e di limone, cuocere 20 min./80°C/antiorario/vel.1 (se la cremina non è pronta potrebbe essere necessario prolungare il tempo di cottura o alzare la temperatura a 90°C). Trasferire il composto in una ciotola, coprire con pellicola trasparente (vedere consiglio 4) e attendere il riposo delle preparazioni.
Ripieno
6. Mettere nel boccale la ricotta dolce, le uova, i tuorli e la frutta candita, amalgamare 1 min./antiorario/vel.4.
7. Unire il grano aromatizzato e l'acqua millefiori, amalgamare 1 min./antiorario/vel.3. Tenere nel boccale sino al momento di utilizzare.
Termine della preparazione
8. Preriscaldare il forno a 150°C in modalità statico. Imburrare e infarinare uno stampo tondo per pastiera in alluminio (diametro 26 cm) oppure 2 stampi piccoli (diametro 20 cm).
9. Sistemare la pasta frolla 2/3 della frolla tra 2 fogli di carta forno (1/3 lasciarla da parte per le srisce) e con un matterello stenderla ad uno spessore di 4-5 mm. Eliminare il foglio di carta da forno superiore, adagiare la teglia sulla pasta stesa e capovolgere il tutto con l'aiuto delle mani, oppure avvolgerla nel matterello e sistemarla sulla teglia.
10. Far aderire l'impasto alla teglia ed eliminare il foglio di carta forno. Con un coltellino a lama liscia ritagliare i bordi a filo con lo stampo e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Versare il ripieno sulla frolla. Con la pasta frolla rimasta e stenderla ricavando delle strisce larghe circa 1,5 cm e formare il classico reticolato decorativo sulla superficie della pastiera.
11. Cuocere in forno caldo per 1 ora e 45 minuti circa a 150°C in modalità statico (vedere consiglio 5).
12. Spegnere il forno e lasciare riposare la pastiera al suo interno per 30 minuti con lo sportello leggermente aperto. Togliere dal forno e lasciarla raffreddare completamente.
13. Spolverizzare a piacere con lo zucchero a velo e servire a fette ( vedere consiglio 6).


Consigli
1. Se si preferisce avere dei canditi più piccoli è possibile sminuzzarli con un coltello a lama liscia prima di amalgamarli nel ripieno.
2. L'impasto della pasta frolla proposto in ricetta è molto morbido e necessita del giusto riposo per poter essere lavorato senza che si rompa. Maggiormante rigido e fresco sarà l'impasto al momento della lavorazione e più facile risulterà maneggiarlo. per un risultato qualitativamente migliore, lasciarlo riposare in frigorifero per 24 ore.
3. Per ottenere una pastiera napoletana di ottima qualità è importante che la ricotta assorba completamente lo zucchero formando un composto unico.
4. Se si desidera un ripieno maggiormante cremoso si consiglia di frullare metà composto di grano aromatizzato: 30 sec./ve. 8 e amalgamarlo nuovamente al rimanente composto.
5. Si consiglia di posizionare la pastiera al primo binario del forno partendo dal basso. Controllare di tanto in tanto la cottura della pastiera e, se la superficie tenderà ad imbrunirsi troppo, coprirla con un foglio di alluminio verso gli ultimi 30 minuti di cottura.
6. Sarebbe preferibile lasciare la pastiera nello stampo di cottura tagliando le fette direttamente al suo interno.




Pubblicato da Seddy

Pastiera napoletana